Castello Castropignano - Sede

Castello d'Evoli - Castropignano (CB)

Scritto da Redazione.

Sede

Il Castello d'Evoli di Castropignano, caratterizzato da un’imponente mole a pianta quadrangolare, si erge su una vasta spianataa strapiombo sulla valle del fiume Biferno, sul versante nord del paese, dal quale dista circa trecento metri. Dal centro del paese è raggiungibile sia percorrendo Via Salita San Marco che Via Guglielmo Marconi, quindi Via del Castello. Costruito in prossimità di una precedente fortificazione sannita, costituiva un importante presidio sul tratturo Lucera-Castel di Sangro, lungo il quale si svolgeva la caratteristica transumanza, di importanza straordinaria per la nobiltà locale che basava la propria ricchezza e quella del borgo su attività armentizie. Ha la particolarità di essere posizionato più in basso rispetto alla parte antica del paese, circostanza dovuta alla storia dello sviluppo di tale antico borgo molisano.La sua struttura è a forma quadrata, ampliata e rafforzata negli anni dalla famiglia d'Evoli, a cui si devono anche la costruzione della torretta sul lato sud, l'ammodernamento degli ambienti interni, tra cui i saloni di rappresentanza, e la realizzazione del piano per la servitù. In passato era caratterizzato dalla presenza di un larghissimo fossato, sul fronte verso l’abitato, successivamente riempito, una cinta di mura e due grossi torrioni, uno a difesa del portale d’ingresso principale, ancora ben conservato, che fronteggia l’attuale abitato, l’altro a picco sul pauroso precipizio che guarda il fiume Biferno. Tantissimi dovevano essere i locali, divisi in due diversi corpi di fabbrica edificati in epoche diverse (la leggenda annovera 365 camere da letto, occupate dai proprietari una diversa per notte). Oggi non rimane più nulla della scalinata secentesca di Silvestri da Sepino e delle arcate del loggiato interno. Negli ultimi anni sono stati eseguiti diversi lavori da parte della Sovrintendenza per i Beni Architettonici ne Paesaggistici del Molise, necessari per il consolidamento del complesso e per la sistemazioni di diversi ambienti interni, alcuni dei quali ancora in corso.